White Party a Viareggio

Eventi, negozi, bar tutti rigorosamente in bianco

- Al: 07/08/2013, 00:00 | Categoria: Cinema e Teatro
STAMPA

"Il rilancio di una città, in questo caso Viareggio, parte anche da un nuovo atteggiamento mentale: pensare positivo aiuta ad agire meglio, proprio nei momenti più difficili.” Con queste parole l’assessore al turismo Alessandro Augier presenta il ‘White Party’, iniziativa in programma venerdì 9 agosto dalle ore 20 fino a mezzanotte nella zona del Piazzone.

Per l’occasione piazza Cavour, via Battisti, via Cairoli, via San Martino, via Verdi e via Zanardelli ospiteranno una cena all’aperto e numerose attività di intrattenimento con un unico filo conduttore: il bianco. I partecipanti dovranno, infatti, essere vestiti rigorosamente di bianco. Anche la cena seguirà delle regole semplici ma chiare: ogni partecipante si porterà il necessario da casa - tovaglia e tovaglioli bianchi in tessuto, piatti in ceramica, bicchieri di vetro e posate d’argento, così come la cena (i bar della zona hanno comunque preparato menù d’asporto dedicati alla serata).

Particolarmente variegato il programma per il dopocena: si potrà fare acquisti nei tanti negozi dislocati nelle strade interessate, così come ammirare le 70 motociclette Harley Davidson posizionate nei pressi del Bar Meschi all’angolo tra via Fratti e via Verdi o lasciarsi coinvolgere dai cantanti e dj che si esibiranno dal vivo. Piazza Cavour e via Zanardelli, invece, ospiteranno uno spazio per la pittura, la fotografia, le arti visive e la danza.

Abbiamo accettato con grande entusiasmo l’idea dei commercianti di piazza Cavour”, prosegue Augier. “La rinascita di una città è legata anche alla rinascita dei suoi centri storici. Il White Party sarà un momento di grande aggregazione che farà vivere in maniera diversa ai viareggini la loro città e far riscoprire una certa convivialità. Questo, assieme alla Notte Bianca nella Pineta di Ponente, è solo il piccolo passo per lanciare il messaggio che Viareggio è ancora viva.

Tutti gli artisti si esibiranno ‘a cappello’ e saranno gli spettatori a dare valore agli spettacoli attraverso la propria generosità”, spiega Irene Benamour della Viva Communication, tra gli organizzatori dell’evento assieme al Coordinamento dei Commercianti del Piazzone, rappresentato da Guglielmo Portaluppi. “Chi non verrà si perderà qualcosa di eccezionale”, assicura Portaluppi. “Noi commercianti ci siamo autotassati per coprire alcune spese essenziali: siamo convinti che il mercato di piazza Cavour costituisca un punto nevralgico per far ripartire Viareggio.”

Divertimento, certo, ma anche garbo e rispetto. “Le parole d’ordine saranno estetica, etica, eleganza e, soprattutto, educazione”, annuncia il vicesindaco Gloria Puccetti. “Tutti i partecipanti alla cena dovranno sparecchiare e lasciare tutto così come lo hanno trovato. È necessario intraprendere un nuovo percorso anche in tal senso, con i viareggini stessi che si impegnano a tenere pulita la loro città.”

Infine, Augier prova a sbilanciarsi: “Se riuscissimo ad attirare 1.500 persone, tutte vestite di bianco, sarebbe un successo per Viareggio.”

Nicolò Giusti

Contatti

redazione@luccacitta.net
mob. 320.8428413
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK