Hospice: spettacolo vincitore premio Equilibrio 2013

Tenuta dello Scompiglio: 28 febbraio 2014, ore 21.00

- Al: 26/02/2014, 00:00 | Categoria: Cinema e Teatro
STAMPA

La condizione dell’essere umano nello stato terminale della malattia è il punto di partenza di “Hospice”, secondo lavoro da autore del giovane coreografo e performer albanese Glen Çaçi, in scena in prima regionale venerdì 28 febbraio, alle ore 21.00, nello Spazio Performatico ed Espositivo della Tenuta Dello Scompiglio di Vorno (Lucca).
Due persone definiscono le loro identità e la loro relazione costruendo uno spazio denso di intimità, di ricordi, di sofferenza e di piacere.  In “Hospice” – un titolo che evoca un luogo dove non esistono più possibilità di scelta, nel quale i gesti, le azioni, gli stessi incontri sono gli ultimi possibili, in una dimensione di assoluta compiutezza – l’autore utilizza la fisicità dei due giovani interpreti, frammenti di testo tratti da spunti letterari e cinematografici ed immagini visive originali.
“Con questo lavoro – dichiara Glen Çaçi – non cerco di rappresentare realmente il declino ultimo fisico di una persona malata, bensì la fase che lo precede. Quella in cui stai ancora bene ma sai che non lo sarai a breve. Una condizione che fa scaturire un insieme di sentimenti contrastanti. L’impossibilità di scegliere, il tempo che preme e la vita che continua. L’inarrestabile avanzamento dell’inevitabile.”
La performance, vincitrice del “Premio Equilibrio 2013 – Roma per la danza contemporanea”,  ha debuttato il 23 febbraio al Festival Equilibrio 2014 presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma. Per la realizzazione dello spettacolo la compagnia ha svolto nel mese di febbraio un periodo di residenza creativa presso la Tenuta Dello Scompiglio.

Glen Çaçi è un artista albanese residente nelle Marche dal 2009. Dopo aver seguito un percorso formativo biennale come danzatore performer all’Associazione Inteatro di Polverigi continua gli studi in danza contemporanea nel percorso biennale con Raffaella Giordano.  Segnalazione speciale premio Scenario 2005 con Taverna Est, Vincitore con la compagnia Andrea Saggiomo di Nuove Sensibilità 2007 e Cantieri Teatrali di Fabbrica Europa 2009.  Nel 2011 dopo aver esordito a Inteatro Festival di Polverigi, rappresenta le Marche nella rassegna Vetrina XL con Cascare dal Sonno, il suo primo lavoro, che presenterà nel 2012 alla Giornata Mondiale della Danza, organizzato da CSC Scena Per La Danza Contemporanea. Hospice è il suo secondo lavoro da autore. Attualmente lavora con la compagnia teatrale MOTUS.

Silvia Mai nasce a Verona del 1984. Dopo il diploma in Scenografia all’Accademia di Belle arti di Venezia, si trasferisce a Milano per studiare Teatro con il maestro Kuniaki Ida. Nel 2009 incontra Raffaella Giordano, ed inizia il percorso biennale di formazione Scritture per la Danza Contemporanea al termine del quale, assieme ad altri 11 artisti dello stesso biennio, fonda il gruppo di ricerca sul movimento FamigliaFuchè.  Altre figure importanti per il suo lavoro sono tuttora Ang Gey Pin, Maria Munoz, Claude Coldy, Cinzia De Lorenzi, Silvia Rampelli, Dominique Dupuy. Dal 2010 inizia la sua collaborazione con il Teatro Valdoca, lavorando come danzatrice nello spettacolo Caino, e attualmente in alcuni dei nuovi progetti.  Nel 2011 con Sveva Scognamiglio e Chiara Orefice, inizia lo studio per la creazione di Elles sont partout e un suo personale percorso autoriale lavorando al suo primo assolo di danza Raku.

Andrea Saggiomo, regista, nasce a Firenze nel 1980. Si trasferisce a Napoli nel 1999 per studiare all’Università Orientale. Dopo essersi laureato, inizia a collaborare nel 2005 al progetto Arrevuoto (Napoli – Scampia) prodotto dal teatro Mercadante, conoscendo in quell’occasione Maurizio Lupinelli col quale stabilisce contatti creativi, partecipando nel febbraio 2007 al progetto MARAT/SADE prodotto da Armunia Teatro, e partecipando nel 2008 come assistente di Lupinelli al progetto CROCIATI per Punta Corsara / Fondazione Campania dei Festival. Nell’ottobre 2007 vince il concorso Nuove Sensibilità all’interno di Teatro Festival Italia Prologo/ in divenire con lo spettacolo CANTI DI MALDOROR, prodotto poi dal Nuovo Teatro Nuovo di Napoli e presentato a Napoli nel Marzo 2008 e ad Andria, Cagliari, Macerata e Milano nell’estate e autunno 2008.  Nel 2009 vince Fabbrica Europa Cantieri Teatrali con I Fiori D’arancio. Attualmente vive e lavora a Napoli.

Contatti

redazione@luccacitta.net
mob. 320.8428413
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK