Salvador Dalì e Luca Nannipieri, i due nomi di richiamo della Fondazione Mazzoleni

| Categoria: Personaggi
STAMPA
Dalì e Nannipieri

Salvador Dalì, genio indiscusso dell'arte del Novecento, e Luca Nannipieri, uno dei più influenti critici d'arte italiani, sono i due nomi di richiamo che la prestigiosa Fondazione Mazzoleni ha messo in campo per la sua iniziativa di novembre, per la Festa di San Martino, questo fine settimana. La mostra di Salvador Dalì con la sua rilettura artistica della Divina Commedia di Dante (Sala Consiliare Comune di Alzano Lombardo) e l'intervento di Luca Nannipieri tra Dalì e gli artisti della scuderia Mazzoleni (presso la stessa Fondazione Mazzoleni) sono eventi di richiamo. 

Luca Nannipieri, a Palazzo Barzizza, tiene un intervento dal titolo "Il grande spettacolo dell'arte" (con foto di Luigi Polito): dalle chiese storiche trasformate in ristoranti per migranti e campi da tennis per turisti alla Venere transessuale, dagli archeologi disoccupati ai siti monumentali ridotti a set di film porno, da Mussolini mecenate del Novecento alla paura della pedofilia che censura capolavori inauditi, dal (finto) funerale a Vittorio Sgarbi alla Gipsoteca lasciata tra i topi. 

Il libro, da cui è tratto l'intervento, presentato in anteprima al Gran Galà Arte Cinema Impresa della Fondazione Mazzoleni durante l'ultima Mostra Internazionale del Cinema di Venezia, è stato discusso in vari spazi museali, dal Museo Camec di La Spezia al Noto Museum (Siracusa), dall'Auditorium monumentale della Vallisa di Bari alla Società delle Belle Arti presso Casa Museo Dante di Firenze

Contatti

redazione@luccacitta.net
mob. 320.8428413
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK