Acronimo Costanzo: "Il mio nuovo singolo e i progetti futuri..."

Il cantautore 32enne, capannorese di adozione, si racconta

| di Nicolò Giusti
| Categoria: Arte
STAMPA

“Comunico la mia musica attraverso corde vibranti".
Queste le parole con cui Antonio “Acronimo” Costanzo descrive il suo lavoro artistico.
Si tratta infatti di un cantautore 32enne che ha trovato proprio nella musica il mezzo ideale per potersi esprimere al meglio, unendo poesia e suoni.

Nato a Caserta, è cresciuto a Napoli.
Dopo aver girato in lungo e in largo, ha deciso di fermarsi ai piedi delle colline lucchesi, per la precisione a Capannori, che è diventata una sorta di "culla per la sua creatività ed uno stimolo per la propria arte".
 

Acronimo (questo il suo nome d'arte) si è avvicinato alla musica all'età di 11 anni studiando pianoforte, e già a 15 anni ha iniziato a scrivere i suoi primi brani, componendo musica e scrivendo testi.
Dal 2006 è poi iniziata una fase in costante ascesa, che lo ha visto eccellere in diversi concorsi in giro per l'Italia. E nel 2009 è uscito vincitore dal “Summer Giovani” con i brani “Legame di molecole” e la cover “Spendi spandi Effendi” di Rino Gaetano.

La sua formazione vede anni di pianoforte classico, ma con il passare del tempo ha toccato i più svariati generi come Rock, Metal, Rap, Folk e infine Jazz. Ed ogni singolo genere che lo ha “contaminato” è percepibile e riconoscibile all'interno dei suoi brani.

Da allora il cantautore, capannorese per adozione, ha proseguito il suo percorso musicale senza mai fermarsi ma, anzi, arricchendolo con una nuova fonte di ispirazione.
Antonio Costanzo, infatti, si è iscritto all'università. Per la precisione alla facoltà “Scienze della formazione primaria”.
“Ho voluto intraprendere questa strada perché vorrei diventare insegnante e portare la mia musica sui banchi di scuola - commenta Acronimo - Già da alcuni anni collaboro con la scuola elementare di Capannori con cui realizzo progetti musicali indirizzati per età”.



Da poco è uscito il suo nuovo singolo “Fatti mandare” che fa parte dell'album “Ho detto tutto a letto” disponibile dal settembre 2014.

“È un progetto che ha visto la luce grazie alla collaborazione con l'istituto musicale “MAD School” di Napoli e l'etichetta indipendente “Suono Libero Music” - prosegue Acronimo - Il CD ormai è ultimato e sarà pubblicato a breve".

E la sua creatività non si ferma qui.
Infatti, come un vulcano di idee, già è proiettato sul progetto di un nuovo intenso album.

“Ho detto tutto a letto” tratta di un tema che per sua definizione è complicato, vasto e talvolta incomprensibile: l'amore. Sotto ogni suo aspetto e forma.
Amore superficiale, amore omosessuale, amore non corrisposto, amore sacro, amore profano, amore cieco, amore puro.

In attesa dell'uscita fissata per settembre, il video di “Fatti mandare” ed il link per il download gratuito del brano.




Free download: Fatti mandare.

QUI la pagina Facebook dedicata.

Nicolò Giusti

Contatti

redazione@luccacitta.net
mob. 320.8428413
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK