Stadio: lavori (con uno sguardo alla serie B) forse affidati alla Lucchese

| Categoria: Attualità
STAMPA

Questa mattina (16 aprile) il sindaco Tambellini insieme all’assessore allo sport ha incontrato a Firenze il presidente della Lega Pro. L’amministrazione comunale ha ribadito la propria attenzione nei confronti della Lucchese, e più in generale nei confronti dell’associazionismo sportivo e di tutta l’impiantistica comunale che necessita di continui interventi di manutenzione. L’amministrazione ha registrato un atteggiamento molto collaborativo da parte del presidente della Lega Pro e la sua disponibilità a supportare il Comune e la società Lucchese per fare in modo che la squadra possa disputare il prossimo campionato allo stadio Porta Elisa.

Nel corso dell’incontro, a cui era presente anche il direttore generale della società Lucchese, sono state analizzate le possibili soluzioni da adottare per consentire il regolare svolgimento delle partite di calcio della squadra cittadina allo stadio comunale.

Il Comune ha prospettato alcune soluzioni in proprio, che presentano tuttavia tempi più lunghi di quelli che può avere un privato, dovuti ai vincoli amministrativi esistenti. Per questa ragione è stato prospettato alla società Lucchese di realizzare direttamente gli interventi necessari. il Comune stesso, una volta approvato il bilancio, provvederà a rimborsare le spese sostenute alla società rossonera sotto forma di contributo.
Il Comune ha inoltre invitato la Lucchese a presentare un progetto che possa essere già adeguato alla serie B, questo nell’ottica di un eventuale passaggio di categoria auspicato dall’amministrazione.

Ora si attende dalla società un progetto sulla base del quale la stessa potrà avviare l’intervento di adeguamento del Porta Elisa: la prossima settimana a questo riguardo si incontreranno i tecnici del Comune e della Lucchese.

Contatti

redazione@luccacitta.net
mob. 320.8428413
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK