Il Consorzio allerta i cittadini: "Nessun nostro operatore chiede soldi"

| Categoria: Attualità
STAMPA

Nessuno è titolato a presentarsi nelle case dei cittadini per richiedere od offrire informazioni circa gli avvisi di pagamento del contributo di bonifica, o tantomeno per domandare il pagamento diretto del dovuto. Lo specifica il Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord che, dopo alcune segnalazioni ricevute a riguardo nella zona di Lucca (in particolare nel quartiere di San Concordio) intende mettere così in allerta i consorziati.

“Invitiamo i cittadini a diffidare di qualsiasi presunto operatore del Consorzio, che si presentasse nelle case adducendo questioni relative al contributo di bonifica – sottolinea l’Ente consortile – Non c’è in giro, infatti, alcun nostro incaricato a raccogliere informazioni patrimoniali, né tantomeno a riscuotere soldi. Consigliamo i cittadini, che si trovassero in una situazione simile, di informare immediatamente le forze dell’ordine”.

Il Consorzio ricorda che i pagamenti dei bollettini possono essere effettuati presso tutti gli uffici postali, oppure on line sul sito www.poste.it. Il bollettino si può inoltre pagare recandosi direttamente presso l’ufficio di Santa Margherita-Capannori ed effettuando il pagamento sul terminale POS mediante Bancomat, Bancoposta o Carta di Credito. Tramite il sito www.consorzio2punto0.it, infine, coloro che sono interessati ad attivare il servizio RID possono registrarsi sul portale Consorzio 2.0, selezionando la relativa opzione.
Per ulteriori informazioni è attivo, dal lunedì al venerdì, dalle ore 8,30 alle ore 12,30, il numero verde gratuito 800/999778.

Contatti

redazione@luccacitta.net
mob. 320.8428413
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK