Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Capannori Incontra Autori - seconda serata

Michele Gazo presenta "I medici. Lorenzo il Magnifico"

| di Associazione culturale nati per scrivere
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

CAPANNORI INCONTRA AUTORI 2019


MICHELE GAZO PRESENTA ‘I MEDICI – LORENZO IL MAGNIFICO’, IL ROMANZO DELLA SERIE CULT DI RAIUNO
 

VENERDÌ 29 MARZO ORE 21.00 L’AUTORE AD ARTEMISIA IN DIALOGO CON ALESSIO DEL DEBBIO

Sarà Michele Gazo, autore di I Medici – Lorenzo il Magnifico (edito da Mondadori) il romanzo ufficiale da cui è stata tratta l’omonima serie evento di Rai 1, l’ospite del secondo appuntamento con ‘Capannori Incontra Autori 2019’ - la rassegna culturale che riporta al centro i libri e gli scrittori, promossa dal Comune di Capannori e organizzata dall’Associazione culturale L’Ordinario - che si terrà venerdì 29 marzo alle 21.00 ad Artemisia, (Via dell’Aeroporto n. 10, Tassignano).


Appassionato di narrativa storica, poemi cavallereschi e tradizioni antiche, Michele Gazo ha esordito al grande pubblico nel 2013 con il romanzo storico Il flagello di Roma (Rizzoli), con il quale è stato finalista anche al Premio Fiuggi-Storia e, grazie a I Medici - Lorenzo Il Magnifico, ha iniziato la sua collaborazione con il mondo delle serie Tv. Ad Artemisia racconterà la personalità del giovane nipote di Cosimo, le atmosfere, gli intrighi e i grandi giochi di potere di una Firenze che è prestigioso crocevia di artisti e mercanti. A dialogare con l’autore ci sarà Alessio Del Debbio, scrittore e Direttore di NPS Edizioni. 


“Ho capito che il genere storico era la mia strada quando mi sono reso conto che l’ambientazione contemporanea, con il suo livello tecnologico, mediatico e connettivo, concedeva sempre meno spazio alla “grande avventura” in generale e, in particolare, per ovvi motivi, alla narrativa di cappa e spada, fatta di cavalieri, di imprese epiche e di battaglie – anticipa Michele Gazo -  Un genere di narrativa che poi è quello più autentico, quello in cui troviamo di più la metafora e il significato di ogni aspetto della nostra vita: non per niente le fiabe, che costituiscono l’essenza stessa della narrativa concettuale, nonostante si siano modificate nel corso dei millenni vengono raccontate ancora oggi ambientandole in un’epoca simil-medievale, l’ultima in cui trova spazio il nostro immaginario più archetipico”. 
Una bella impresa confrontarsi con un personaggio – colosso come Lorenzo il Magnifico che, però, per Gazo, è lo spunto per rilanciare valori universali. 


“Ho affrontato la figura di Lorenzo come faccio sempre con i personaggi storici: cercando in lui ciò che c’è di significativo a livello universale, ciò che costituisce un messaggio autentico e archetipico – spiega ancora l’autore - Nel caso di Lorenzo, ho messo l’accento sul suo essere un uomo diplomatico, un uomo di pace, che ricerca l’armonia e l’equilibrio come antidoto al caos e al conflitto, in modo che dalla stabilità e dalla quiete possa generarsi il terreno fertile indispensabile affinché il genio dell’uomo dia i suoi frutti. Questo è l’aspetto della sua figura che mi ha affascinato di più e che fa da fil rouge attraverso tutto il romanzo. Tutti noi dovremmo essere come Lorenzo: lavorare per trovare la serenità e l’equilibrio che permettano a ciò che più abbiamo di meraviglioso di esprimersi”. Per quanto riguarda il connubio libro-fiction Gazo racconta:  “È stata per me un’esperienza nuova, dato che era la prima volta che mi confrontavo con il mondo delle serie tv. Si tratta di un progetto che viene chiamato tecnicamente tie-in, ovvero un’opera che viene trasposta su due diversi media e che richiede quindi due linguaggi differenti. Per quanto riguarda la sceneggiatura, l’ho letta ma non ho collaborato alla sua stesura, essendomi occupato solo del romanzo. Dal punto di vista tecnico l’ho trovata molto professionale e ben realizzata, soprattutto nella parte relativa agli ultimi due episodi, che raccontano la Congiura dei Pazzi”.


L’ingresso all’evento per ascoltare e incontrare Michele Gazo è gratuito fino a esaurimento posti. L’autore, a fine serata, si fermerà per il consueto firmacopie col pubblico. Il terzo appuntamento, che vedrà ospite l’ex iena e scrittore Shi Yang Shi, si terrà sempre ad Artemisia ma la data è stata spostata dal 2 al 5 aprile per esigenze lavorative dell’artista. 

Info: Biblioteca “G.Ungaretti”         
 tel  0583 936427               
artemisia@comune.capannori.lu.it
www.facebook.com/Capannori
Info: www.lordinario.it 
www.facebook.com/lordinariomagazine

 

Associazione culturale nati per scrivere

Contatti

redazione@luccacitta.net
mob. 320.8428413
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK