La notte del lavoro narrato: un'iniziativa di "CoNpartecipo" e "La Città delle Donne"

| Categoria: Attualità
STAMPA

“La notte del lavoro narrato” si terrà la notte del 30 aprile, a Lucca ed è promossa dalle associazioni “La Città delle Donne” e “CoNpartecipo” con la collaborazione per la regia di Fabrizio Buccianti e Simona Generali, ed il patrocinio del Comune di Lucca.

E' una iniziativa che si svolgerà in contemporanea in molte città d'Italia e pubblicizzata sul sito: http://lanottedellavoronarrato.org/
Una notte fatta di recitazioni, canti e scambi di esperienze. Il tutto dedicato al lavoro, anzi ai lavori, con protagonisti, uomini e donne, giovani e anziani, attori, scrittori, musicisti.
La serata sarà articolata su tre filoni di narrazione:
1. il primo lavoro
2. il lavoro immaginato
3. senza lavoro

I tre punti saranno affrontati con l'aiuto di diversi linguaggi (recitazione e lettura testi, musica, video, pittura e arti grafiche) e molto dipenderà dai contributi che saranno inviati.
La pagina Facebook dell'evento si trova a questo link: https://www.facebook.com/pages/Lucca-La-Notte-del-Lavoro-Narrato/536419319810398


La serata sarà articolata attraverso narrazioni del lavoro “organizzate” (saranno raccolti già in queste settimane contributi scritti ed altro materiale) e testimonianze spontanee con momenti di coinvolgimento degli spettatori che diventano parte attiva della manifestazione.

Sono invitate tutte le persone che vogliono raccontare storie di lavoro, di non lavoro e di lavoro immaginato, a scrivere un testo pdf di massimo 1.500 caratteri.
Si possono anche mandare immagini e video (massimo 120 secondi).
Il tutto dovrà essere inviato entro il 25 aprile alla pagina FB o a luccacittadelledonne@yahoo.it, associazione@conpartecipo.it

Tutte le storie troveranno visibilità on line.
Molte saranno selezionate e lette durante la serata.

Contatti

redazione@luccacitta.net
mob. 320.8428413
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK