Ubriaco finisce nel fosso con l'auto, poi aggredisce medici e carabinieri

| di Tommaso Giusti
| Categoria: Attualità
STAMPA

Il 188 è intervenuto ieri sera, intorno alle 23:30, lungo la via Pesciatina dove, più o meno all'altezza della “Madonnina”, un veicolo fuori controllo, aveva sbandato finendo nell'adiacente canale.

Il conducente del mezzo -una Fiat Panda gialla - è stato trasportato in ambulanza al Pronto Soccorso, ma una volta in ospedale, visibilmente ubriaco, ha iniziato a minacciare medici ed infermieri.

Totalmente fuori di sé ha aggredito il personale medico e i Carabinieri che lo avevano scortato al nosocomio.

I militari, non senza fatica, lo hanno così ammanettato per poi attendere i risultati dell'alcol-test: 2.36, ovvero quasi 5 volte oltre il limite consentito.

Condotto in caserma, il 43enne, residente a Porcari e già noto alle forze dell'ordine, è stato arrestato con le accuse di resistenza, minacce, aggressione e lesioni, nonché denunciato per guida in stato di ebbrezza.

Processato stamni per direttissima è stato condannato agli arresti domiciliari.

Tommaso Giusti

Contatti

redazione@luccacitta.net
mob. 320.8428413
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK