IL PARCO SCIENTIFICO DI SEGROMIGNO IN MONTE VUOLE FARE RETE NEL CAMPO DELLA RICERCA DI NUOVI MATERIALI CON ALTRI POLI TECNOLOGICI

Miccichè:"L'obiettivo è condividere le competenze e attuare progetti di innovazione comuni "

| Categoria: Cultura
STAMPA
incontro al Polo Tecnologico di segromigno in Monte

Fare rete con altri poli tecnologici in particolare nel settore dei nuovi materiali, per condividere competenze e attivare percorsi comuni su progetti di innovazione. Questo l'obiettivo dell'incontro svoltosi ieri (martedì) al parco scientifico di Segromigno in Monte alla presenza dell'assessore all'innovazione tecnologica del Comune di Capannori Lia Miccichè, con i rappresentanti di Next Technology di Prato, della Stazione Sperimentale per l'industria delle pelli e delle materie concianti di Napoli e di Po.Te.Co, Polo Tecnologico Conciario di Santa Croce sull'Arno, LMPE e Lucense.

Con l'obiettivo di attivare collaborazioni concrete per sviluppare attività di ricerca applicata per l'innovazione e lo sviluppo di imprese del territorio nei settori trainanti di ciascuna zona di competenza dei vari poli, è stato concordato uno scambio di schede tecniche e informazioni sulle dotazioni strumentali e la promozione di un 'giro di visite' presso le varie sedi (la prossima si terrà nel mese di novembre presso Tecnotex-CEQ).


"Un incontro proficuo – spiega l'assessore Lia Miccichè - che pone le basi per una collaborazione ed una integrazione tra l'attività di ricerca svolta dal nostro polo tecnologico e quella di altre strutture di questo genere soprattutto nella ricerca di nuovi materiali che oggi è trasversale ai vari settori produttivi. L'obiettivo è fare rete per condividere le competenze, attrarre fondi, attuare possibili progetti di innovazione comuni ed ampliare e sviluppare così il settore della ricerca che è uno dei più importante 'filoni' dell'attività svolta dalla nostra struttura di Segromigno in Monte, che vuole diventare sempre più un grande laboratorio per lo sviluppo di prodotti e processi, l'economia circolare, le start-up e l'accompagnamento di imprese innovative".

Il parco scientifico di Segromigno in Monte sta svolgendo da tempo attività di ricerca sui nuovi materiali. Il laboratorio Rilab gestito da LMPE e Lucense sta portando avanti una ricerca sulle plastiche di matrice organica in modo da favorire il riciclo e quindi l'economia circolare. Un altro laboratorio denominato 'Nuovi materiali-Nanotech' sta lavorando sulle nanotecnologie, in collaborazione con la Scuola Normale di Pisa per lo sviluppo delle applicazioni della ricerca sui nuovi materiali e il trasferimento tecnologico verso le imprese per la realizzazione di nuovi prodotti e nuovi processi.

Nella struttura di Segromigno in Monte è presente anche 'Etika Consulting Srl' di Lucca, azienda che fornisce consulenze multisettoriali alle imprese, e in particolare a quelle del settore calzaturiero, anche nel settore della certificazione ambientale e di sostenibilità per la riduzione del gas serra e del consumo di acqua. In particolare allo sviluppo e alla promozione dell'economia circolare è finalizzata l'importante attività del Centro di Ricerca Rifiuti Zero del Comune.

Il polo ospita, inoltre, lo 'Sportello delle idee', un servizio gratuito, che fornisce a giovani, neolaureati, o potenziali nuovi imprenditori un orientamento per lo sviluppo delle idee d'avvio di impresa, informazioni sui servizi di incubazione e di laboratorio, nonché un supporto per la predisposizione del business plan. Ogni giovedì dalle 9.30 alle 12.30 è presente un consulente pronto ad ascoltare chi ha un'idea di impresa affinché uno spunto possa trasformarsi in attività lavorativa. Il servizio è attivo anche su appuntamento (0583 428238, 393 9316432, idee@comune.capannori.lu.it.).

Contatti

redazione@luccacitta.net
mob. 320.8428413
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK