Venerdì 26 ottobre Barbara Alberti sarà protagonista ad Artè a Capannori

Nell'ambito della rassegna “Una spina nel fianco. Il Sessantotto: ricordi al femminile di un movimento”

| Categoria: Cultura
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Barbara Alberti nota scrittrice, giornalista, sceneggiatrice e personaggio televisivo è l’ospite del prossimo incontro della rassegna “Una spina nel fianco. Il Sessantotto: ricordi al femminile di un movimento” promossa dal Comune di Capannori in collaborazione con le associazioni “Itaca” e “I Ricostruttori” in occasione del cinquantenario del Sessantotto. L’appuntamento è per venerdì 26 ottobre alle ore 21 al teatro Artè di Capannori dove Barbara Alberti sarà protagonista di un incontro-dialogo durante il quale parlerà del movimento femminista dal ’68 ad oggi e delle conquiste fatte dalle donne nell’ambito familiare e in campo lavorativo soffermandosi sull’attuale condizione femminile. Ad intervistarla sarà Romina Lombardi scrittrice e giornalista direttrice de “L’Ordinario”. L’ingresso è libero.

Barbara Alberti è autrice di romanzi, saggi e biografie fantastiche. Ha scritto Il portiere di notte (1974) per la regia di Liliana Cavani, e Melissa P (2005) diretto da Luca Guadagnino. Tra i suoi libri: Memorie malvage (Marsilio, 1976), ‘La donna è un animale stravagante davvero’ (Milano, Frontiera, 1998), ‘Gelosa di Majakovskij, Venezia, Marsilio, 2002, Il ritorno dei mariti’ (Mondadori, 2006), ‘Vangelo secondo Maria’ (Castelvecchi, 2007), Riprendetevi la faccia (Mondadori, 2010) e ‘Sonata a Tolstoj’ (Dalai Editore, 2010).

Contatti

redazione@luccacitta.net
mob. 320.8428413
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK