Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Lucca Junior Opera, Il pirata Barbastrisce al Teatro del Giglio - Liceo Artistico Musicala A. Passaglia

| di Antonella Pera
| Categoria: Musica e Spettacolo | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Lucca Junior Opera, Il pirata Barbastrisce

in scena al Giglio

Venerdì 18 maggio ore 9.45 per le scuole

Sabato 19 maggio alle ore 21 per il pubblico


 

Si è tenuta questa mattina nel ridotto del Teatro del Giglio di Lucca, la conferenza stampa di presentazione di “Lucca Junior Opera”,, progetto che il Giglio realizza quest’anno in sinergia con il Liceo Artistico Musicale “A. Passaglia” di Lucca. L’appuntamento è per sabato 19 maggio (ore 21) con Il pirata Barbastrisce, lavoro appositamente commissionato dalla direzione artistica del Teatro del Giglio e composto da Marco Simoni su libretto di Fabrizio Altieri. Il progetto Lucca Junior Opera nasce per promuovere e sostenere la trasmissione del sapere teatrale e operistico attraverso spettacoli specificatamente pensati per un pubblico di giovanissimi, nei quali possano trovar spazio di espressione giovani strumentisti, coristi e danzatori. Per il Barbastrisce, Orchestra e Coro sono formati dagli allievi del Liceo Artistico Musicale “A. Passaglia” di Lucca, diretti rispettivamente da Paolo Biancalana (direttore d’orchestra) e Rossella Bevacqua (maestro del coro); nell’ensemble orchestrale, preparato da Guido Masini, anche alcuni allievi del Liceo Artistico Musicale “F. Palma” di Massa. Le allieve della scuola Art&Danza Arabesque, guidate dalla coreografa Monica Bocci, compongono il corpo di ballo.

Lucca Junior Opera è ideato e promosso dal Teatro del Giglio, la cui programmazione è resa possibile grazie al fondamentale e irrinunciabile sostegno del Comune di Lucca, cui si aggiungono gli apporti del MIBACT - Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e della Regione Toscana, di Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e Fondazione Banca del Monte di Lucca, di Lucar, CCH-Tagetik, Unicoop Firenze e, con intervento specifico per il progetto Lucca Junior Opera, di Oleificio Rocchi.

«Il pirata Barbastrisce – afferma in una nota Aldo Tarabella, direttore artistico del teatro del Giglio (assente alla conferenza per altri impegni lavorativi) segna l’edizione numero cinque di Lucca Junior Opera, ma il progetto (inaugurato nel 2013 con C’era una volta… Re Tuono!) affonda le sue radici nelle produzioni di lirica infanzia cui ho lavorato fin dal mio insediamento al Teatro del Giglio nel 2000, quando cominciammo con il classico dei classici del repertorio lirico per l’infanzia, Hänsel e Gretel di Humperdinck. Da allora, ci siamo rivolti a grandi autori come Benjamin Britten, Nino Rota, Marco Tutino, Daniela Terranova, per giungere ad oggi con un’opera in prima assoluta commissionata dal Teatro del Giglio. L’elemento portante della programmazione è, oggi come allora, il dialogo con le nuove generazioni, cui desideriamo offrire ogni anno un titolo lirico pensato appositamente per loro; volendo trovare uno slogan, parlerei di “lirica dei ragazzi, per i ragazzi”. Si, perché giovanissimo è il pubblico, ma giovanissimi sono anche i protagonisti, in particolare gli orchestrali, i coristi e i danzatori. Ciò è reso possibile grazie alla grande ricchezza formativa che la nostra città ci offre, con un curriculum verticale di formazione musicale che parte dalle scuole primarie per arrivare all’Istituto Boccherini.»

Il cast dello spettacolo, composto da quattro interpreti – due professionisti, Antonella Biondo e Ricardo Crampton, due allievi della Scuola di Musica di Fiesole, Teresa Poggiali e Leone Marangoni -, è guidato da Cataldo Russo. Vediamo allora Leone Marangoni nel ruolo di Biko, Teresa Poggiali in quello di Sharifa, mentre Ricardo Crampton interpreta Tremenzio e Barbastrisce, il pirata dal nome tremendo, che il mondo atterrisce; Antonella Biondo è Leyla, donna misteriosa che sostiene e guida i due giovanissimi protagonisti nella loro nuova avventura di crescita.

La realizzazione scenica a cura di Studio Kmzero porta sul palco del Teatro del Giglio un mondo di segni in bianco e nero ispirato al fumetto e al tatuaggio piratesco, dove le scenografie e i costumi di Cosimo Lorenzo Pancini, Art Director di Lucca Comics & Games, le illustrazioni animate di Isabella Ahmadzadeh e le luci di Marco Minghetti, creano un naturale connubio tra musica e illustrazione.

All’allestimento dello spettacolo hanno partecipato gli stagisti del corso di formazione per tecnico scenografo organizzato dall’Agenzia per lo sviluppo empolese Valdelsa SPA, che hanno potuto vivere l’esperienza di una produzione teatrale diversificando la loro attività come macchinisti teatrali e attrezzisti di palcoscenico

I biglietti per sabato 19 maggio (ore 21) hanno il costo di 10 euro per gli adulti, 7 euro per i ragazzi. Per la scolastica di venerdì 18 maggio (ore 9.45), il prezzo del biglietto è di 5 euro. Per informazioni, prenotazioni e acquisti rivolgersi alla Biglietteria Teatro del Giglio, tel. 0583 465320, biglietteria@teatrodelgiglio.it.

IL PIRATA BARBASTRISCE, opera in due atti di Marco Simoni, su libretto di Fabrizio Altieri, vede la partecipazione di: Lucca Junior Opera, per la direzione artistica Aldo Tarabella, intepreti e ruoli :BIKO, Leone Marangoni;; SHARIFA, Teresa Poggiali; LEYLA , Antonella Biondo; REMENZIO/BARBASTRISCE, Ricardo Crampton.

La direttore d’orchestra è affidata alm° Paolo Biancalana , la regia a Cataldo Russo , art direction grafica alloStudio Kmzero, scene e costumi Cosimo Lorenzo Pancini, illustrazioni e animazioni ad Isabella Ahmadzadeh, light designer Marco Minghetti, coreografie Monica Bocci.

Orchestra e Coro del Liceo Artistico Musicale “A. Passaglia” di Lucca, maestro preparatore orchestra Guido Masini, maestro del coro Rossella Bevacqua, il Corpo di ballo allieve Art&Danza Arabesque

Allestimento a cura dello staff tecnico del Teatro del Giglio di Lucca.

Erano presenti alla conferenza stampa in rappresentaza delle varie istituzioni che hanno realizzato l'opera grazie ad una proficua sinregia i quali sono intervenuti con note e commenti che riportiamo di seguito:

L'assessore alle politiche formative del comune di Lucca Ilaria Vietina: «Lucca Junior Opera è un’intuizione risalente agli inizi del precedente mandato, basata sul rapporto città/teatro e sul voler mettere i giovani e le giovani al centro di questo nuovo progetto, un modo nuovo di pensare i bambini, le bambine, i ragazzi e le ragazze come protagonisti. In cinque anni di attività non tutto è stato facile, ci sono stati successivi aggiustamenti, ma il progetto vale moltissimo e riesce a dar voce e concretezza al curriculum verticale di formazione musicale che, nella sua forma complessiva, inizia ormai fin dagli asili nido.»

Maria Pia Mencacci, dirigente Liceo Artistico Musicale A. Passaglia: «Ho il privilegio di dirigere il Liceo Artistico Musicale, una scuola che per sua natura entra in contatto con tutte le realtà artistiche del territorio. Abbiamo recentemente collaborato con il Teatro del Giglio per il Gianni Schicchi dei burattini, e adesso condividiamo questo progetto di opera lirica per le nuove generazioni che vede impegnati i nostri studenti nell’orchestra e nel coro. Questi progetti rappresentano un vero valore aggiunto per la nostra scuola.»

Giovanni Del Carlo, amministratore unico teatro del Giglio: «Tra le moltissime attività che il Teatro del Giglio svolge durante tutto l’arco dell’anno, la produzione di lirica infanzia, questo progetto che si chiama Lucca Junior Opera, ha un grande rilievo formativo, la cui valenza va ben oltre la resa artistica dello spettacolo, che rimane comunque un obiettivo imprescindibile. Con le prove e la messa in scena del titolo di Lucca Junior Opera, che quest’anno è Il pirata Barbastrisce, il teatro diventa luogo di accoglienza, banco di prova per strumentisti, coristi e danzatori in erba che possono misurarsi con la bellezza e la complessità di una produzione lirica realizzata in maniera professionale all’interno di un teatro che, della produzione lirica, fa la sua prima e più importante vocazione. Si riesce così a trasmettere a questi giovani artisti un sapere teatrale che può passare solo attraverso le tavole del palcoscenico, la buca d’orchestra, i camerini, la sala trucco e la sartoria, l’emozione del “signori, chi è di scena”, il gong, l’alzata di sipario.»

Andrea Cazzulo, presidente Area Performance Onlus: «L’Area Performance Onlus, che ogni anno organizza gli spazi di pittura dal vivo durante Lucca Comics &Games, ha contribuito alla realizzazione del programma di sala de Il pirata Barbastrisce, perseguendo così i suoi obiettivi di promozione dell’illustrazione fantastica presso le giovani generazioni e della diffusione della cultura e della consapevolezza informata.»

Emanuele Vietina, direttore Lucca Comics & Games: «La partnership di Lucca Comics & Games con il Teatro del Giglio parte dai suoi valori di inclusione dei diversi media nella progettazione e promozione di nuove espressioni artistiche e culturali. Siamo lieti di abbracciare il progetto del Barbastrisce che coniuga la scrittura di Fabrizio Altieri, autore del Battello a Vapore, con la musica, la performance teatrale e le arti visive. LC&G seguirà sui propri social la promozione e il racconto online del debutto italiano di Cataldo Russo, regista da sempre in forza al proprio team, aspettando trepidante la possibilità di presentare al proprio pubblico, nell’area Family di LC&G, laboratori dedicati all’espressione tipicamente intermediale di cui quest’opera per ragazzi è espressione.»

 

Antonella Pera

Contatti

redazione@luccacitta.net
mob. 320.8428413
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK