A LUCCA IL WORKSHOP ANNUALE DI LIFE ASPIRE

L'incontro sarà l'occasione per fare una panoramica sul progetto e sulle tecnologie legate al trasporto merci sostenibile

| Categoria: Territorio
STAMPA
cargo bike

"Innovazione per la mobilità merci in ambito urbano: politiche e misure di premialità", è questo il titolo del primo workshop annuale, in programma venerdì prossimo, 12 ottobre, organizzato nell'ambito del progetto europeo Life Aspire, dedicato al tema della mobilità sostenibile delle merci nei centri storici di piccole e medie dimensioni e sviluppato dal Comune di Lucca in qualità di ente capofila. Durante l'incontro verranno messe a confronto esperienze italiane ed europee legate alla logistica urbana sostenibile e saranno trattate le azioni messe in campo dalle città partner del progetto, Stoccolma e Zara.

Life Aspire affronta infatti il tema della sostenibilità del trasporto delle merci nei centri urbani, quale componente essenziale per migliorarne la mobilità complessiva, in particolare in quelli di piccole e medie dimensioni con un impianto storico da salvaguardare. È stato sviluppato anche un breve sondaggio per raccogliere informazioni e feedback sulla logistica urbana (per partecipare cliccare qui: https://goo.gl/forms/avJvhqVrQh2TJy8i1).

Il workshop, oltre a offrire una panoramica sul progetto Life Aspire, rappresenterà anche l'occasione per raccontare esperienze e buone pratiche legate alla mobilità sostenibile delle merci tra cui l'approccio adottato dal Comune di Verona, il controllo degli accessi dei veicoli commerciali nella Ztl della città di Ferrara, le esperienze di Zara e Stoccolma. Chiuderà la giornata una tavola rotonda a cui prenderanno parte, tra gli altri, Mauro Di Bugno, responsabile del progetto per il Comune di Lucca; Robin Billsjö della Città di Stoccolma; Ivan Plazina della Città di Zara; Antonio Pratelli dell'Università di Pisa; Paola Ponticelli di Kiunsys; Giorgio Ambrosino di MemEx.

 

Il progetto. Life Aspire è uno dei tre progetti, sugli oltre 850 presentati (di cui 262 italiani), finanziati dalla Commissione Europea sul tema dei trasporti, nel quadro nel programma europeo Life. Il progetto è realizzato dal Comune di Lucca in collaborazione con Lucense, le società MemEx di Livorno e Kiunsys di Pisa e le città di Zara (Croazia) e Stoccolma (Svezia). Tre i sistemi tecnologici che Life Aspire permetterà di installare e testare a Lucca: un sistema di controllo degli accessi in ingresso e in uscita dalla Ztl tramite sensori Rfid, che consenta, tra l'altro, di determinare il tempo di permanenza dell'operatore nella Ztl; un sistema di stalli intelligenti per il carico/scarico merci che garantisca agli operatori commerciali di prenotare la sosta e ridurre quindi la congestione di traffico nelle zone più sensibili del centro storico; un sistema di cargo bike sharing per il trasporto delle merci in aree pregiate del centro per offrire agli operatori la possibilità di utilizzare mezzi a zero emissioni.

In estrema sintesi, con il progetto, il Comune di Lucca potrà definire un nuovo sistema di regole per incentivare i comportamenti virtuosi di quegli operatori che ottimizzano la loro attività di distribuzione merci riducendo al minimo l'impatto ambientale, invogliandoli così ad adottare comportamenti sempre più sostenibili.

La partecipazione al workshop è gratuita e aperta a tutti ma, per esigenze organizzative, è necessaria l'iscrizione a questo link: https://goo.gl/forms/BqJ1PdqBA3zL1Zzu1.

Contatti

redazione@luccacitta.net
mob. 320.8428413
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK