Partecipa a LuccaCittà.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Il gioco online, le sue nuove tipologie ed i suoi nuovi giocatori

Condividi su:

Il gioco terrestre sta attirando tutta l'attenzione possibile: del Governo, dei media, dell'opinione pubblica, della politica. Il risultato “mancante” dell'accordo sulla sua riforma, che avrebbe dovuto uscire dalla Conferenza Unificata che trattava anche il tema dei casino online, ha fatto e sta facendo scrivere “fiumi di inchiostro” e per questo, almeno per il momento, non si vuole aggiungerne altro e si passa a “parlare” del gioco online concentrando lo sguardo sui nuovi giocatori che lo frequentano ed anche sulle sue nuove e variegate tipologie che lo contraddistinguono.

Viste le difficoltà del gioco terrestre, è ovvio che una parte di giocatori si sia riversata sul gioco online che non ha certamente barriere di “distanze”, di orari di funzionamento, di regole troppo pressanti, ma è magnificamente normato ed oltretutto portato ad esempio per quei Paesi che vogliono far entrare sui propri territori questo segmento di gioco che si sta innovando ed evolvendo, come è giusto che sia, in modo più che veloce e continuativo. L'Istituto di ricerche Doxa, noto per la sua estrema professionalità, ha presentato il suo ultimo lavoro relativo proprio ai giocatori del comparto online.

Indagine nella quale emergono due temi specifici estremamente importanti e che possono essere di utilità per le aziende di gioco e per gli operatori: quello dei nuovi giocatori “atterrati” nel comparto online da meno di un anno e quello delle “sue” differenti tipologie che stanno movimentando il mercato. Salta agli occhi, da questo studio, una cosa estremamente importante per un mercato “novello” come quello online: i nuovi giocatori devono essere studiati nel loro comportamento per fare in modo di capirne le esigenze per supportarle e sostenerle, onde evitare che la loro esperienza online si riduca allo “spazio di un bonus” e nulla più.

Non vi è alcun dubbio che i nuovi giocatori provengano da bar e sale giochi prima di accostarsi all'online, ma quello che è interessante è che il giocatore che inizia a rapportarsi con l'online... non l'abbandona: la percentuale di questo atteggiamento tocca quasi il 50% ed è una percentuale alta dovuta alla comodità del gioco, che si può raggiungere in qualsiasi momento e da qualsiasi luogo, dalla curiosità dell'offerta ma anche dalla possibilità di raggiungere i giochi preferiti da smartphone e da tablet e questo è proprio il segno che ormai il mobile è “entrato nella testa” dei giocatori e rappresenta un fulcro centrale per il segmento del mercato online.

I nuovi giocatori dei casino su internet hanno una frequenza di gioco “settimanale” poiché essendo “novelli sul mercato” hanno con lo stesso un rapporto soft, spendono meno e sono più attenti a ciò che scelgono, forse anche per paura di incorrere in qualche “trappola” visto che in internet indubbiamente ne esistono. Il fatto che il nuovo giocatore sia “guardingo” denota responsabilità personale ed è sicuramente un importante elemento sul quale gli addetti ai lavori, sia del gioco terrestre che dell'online, “puntano tantissimo”: la cultura del gioco, ed il suo approccio, devono essere sempre presenti nei giocatori per potersi “divertire”, altrimenti un approccio sbagliato può portare a conseguenze alquanto sgradevoli.

E, posto che i giocatori online sono attenti, le aziende di gioco devono costruire offerte sempre più vicine ai “fabbisogni” dei propri utenti ed offrire sempre di più un servizio “personalizzato” in modo da accontentare i propri clienti, renderli più soddisfatti e sopratutto più fedeli.

Condividi su:

Seguici su Facebook