Una nuova rotatoria a Diecimo. Lodovica più sicura

| Categoria: Attualità
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Razionalizzare le intersezioni stradali, rendere il traffico più scorrevole ed elevare il grado di sicurezza: sono questi i principali cardini su cui si basa il progetto di adeguamento delle intersezioni tra la strada provinciale n. 2 'Lodovica' e la strada provinciale n. 32 'di Pescaglia', in località Diecimo nel comune di Borgo a Mozzano, per un investimento complessivo di 350mila euro.

Il l progetto è stato presentato questa mattina (sabato 28 marzo) a Borgo a Mozzano, dal presidente della Provincia, Stefano Baccelli, dall'assessore provinciale alla Viabilità, Luigi Rovai e dai sindaci di Borgo a Mozzano, Patrizio Andreuccetti e di Pescaglia, Andrea Bonfanti.

«L'incrocio interessato da questo progetto – commenta il presidente della Provincia, Stefano Baccelli – è risultato essere uno dei più trafficati del territorio provinciale e, nel tempo, è stato teatro di alcuni incidenti. Abbiamo predisposto, quindi, un progetto che prevede la realizzazione di una rotatoria che avrà il compito di innalzare il livello di sicurezza della circolazione, ed evitare sia l'attraversamento del nucleo abitato di Decimo, sia il passaggio sul ponte storico, attribuito al Nottolini, da parte dei mezzi pesanti. Questo intervento rientra in un più vasto quadro di opere realizzate dalla Provincia che hanno come obiettivo proprio quello di aumentare la sicurezza della circolazione sulle nostre strade e sciogliere quei ‘nodi’ che creano potenziale pericolo e disagio per chi deve transitare su queste strade».

«La rotatoria – dice il sindaco di Borgo a Mozzano, Patrizio Andreuccetti – è attesa e molto importante per l'intera comunità di Borgo a Mozzano, poiché va a risolvere un problema di traffico, soprattutto pesante, in un'area fortemente congestionata come quella industriale. Ma non c'è solo questo aspetto: grazie a questa infrastruttura, faremo sì che si alleggerisca il transito nei pressi della scuola elementare di Diecimo, cosa che per noi era prioritaria. Abbiamo atteso per lungo tempo la realizzazione del rondò e non possiamo che esprimere soddisfazione che, sebbene il momento non sia facile, la Provincia abbia trovato le risorse per l'opera. Importanti, poi, sono anche gli interventi di asfaltatura che la Provincia sta realizzando tra Dezza e Diecimo: è una strada che collega due frazioni dove vivono un migliaio di persone e, per la sicurezza e la fruizione della strada, è basilare che questa sia in condizioni sempre ottimali. Questi lavori sono la dimostrazione concreta e tangibile che la partnership con l'amministrazione Baccelli ha dato importanti risultati per il comune di Borgo a Mozzano»

«Si tratta di un'opera – afferma il sindaco di Pescaglia, Andrea Bonfanti – che andrà a beneficio anche del comune di Pescaglia, dei suoi cittadini e delle sue attività produttive, in particolare della Cava Pedogna. Quello su cui si interviene, infatti, è da sempre uno dei 'colli di bottiglia' della viabilità della Valle: riuscire a risolvere questo problema, trovando ulteriori finanziamenti, in questo momento di oggettiva difficoltà economica e con in atto una riorganizzazione dell'ente Provincia, è sicuramente encomiabile. Inoltre, non possiamo non esprimere la nostra soddisfazione per questo ennesimo sforzo verso un territorio, il nostro, che finora era stato considerato marginale, ma che ha visto una rinnovata attenzione proprio da parte dell'amministrazione Baccelli».

OBIETTIVI DEL PROGETTO – L'adeguamento a rotatoria della doppia intersezione tra la Sp 2 'Lodovica' e la Sp 32 'di Pescaglia', in frazione Decimo, vuole sostanzialmente potenziare la rete stradale attuale, che presenta alti volumi di traffico: circa 11mila veicoli al giorno, di cui circa il 20% sono mezzi pesanti, anche dovuti alla presenza in quest'area della cava di estrazione e lavorazione di materiale lapideo, Cave Pedogna, nel comune di Pescaglia, che si raggiunge proprio attraverso la Sp 32.

SITUAZIONE ATTUALE – L'innesto tra la Sp32 e la Sp2 avviene con un doppio incrocio che si snoda a cavallo del ponte che attraversa il torrente Pedogna. Venendo da Lucca in direzione Media Valle, la prima intersezione è divisa in due parti, il collegamento tra la Sp 32 e la Sp 2, realizzato sulla viabilità storica che, dopo aver superato il torrente Pedogna, attraversa il ponte in muratura, che si trova immediatamente a monte della Sp 2, si immette a destra sulla 'Lodovica.
Sull'altro margine stradale, poco più avanti, è presente l'immissione con un incrocio a T della strada comunale che proviene dalla zona industriale di Diecimo e che, sebbene caratterizzata da traffico modesto, crea notevoli disagi, in quanto utilizzata quasi interamente da mezzi pesanti.

PROGETTO COMPLESSIVO – Il progetto prevede la realizzazione di una rotatoria che consentirà di eliminare tutte le manovre di svolta a sinistra e, al tempo stesso, di evitare – grazie alla realizzazione di un nuovo tratto viario tra la Sp2 e la Sp32 –  l'attraversamento dell'abitato di Diecimo, nonché di escludere il ponte attribuito al Nottolini da questi alti flussi di traffico, soprattutto di mezzi pesanti, che, a causa della manovra che sono costretti a compiere, costringono attualmente i veicoli leggeri o l'utenza debole ad attendere il completamento delle manovre.

ATTUAZIONE DEL PROGETTO – Verrà realizzata una rotatoria a sinistra del torrente Pedogna e la stima economica delle opere da eseguire è di 350mila euro e l'inizio dei lavori è previsto per dopo l'estate.
Il rondò – di dimensioni medie – è di tipo compatto con anello a due corsie di marcia; ingressi con due corsie di marcia e uscita con una. Il diametro esterno della rotatoria è di 50 metri e il diametro dell'isola centrale è di 28 metri, con una corona centrale sormontabile di 1,5 metri di larghezza. L'anello di rotazione è formato da un'unica carreggiata di larghezza di 9 metri, a cui si aggiungono le banchine.
Sono inoltre previste isole spartitraffico laterali in rilievo e fascia sormontabile centrale per i mezzi pesanti. Saranno, inoltre, presenti dei percorsi pedonali protetti per attraversamenti ciclabili e pedonali. E' stata favorita, infatti, la domanda di attraversamento della Sp2 da parte dei pedoni e dei ciclisti, attraverso la creazione di passaggi pedonali con isola centrale 'salvapedoni' di larghezza superiore ai 4 metri.

ASFALTATURE – Oltre agli interventi per la realizzazione delle rotatorie, la Provincia di Lucca effettuerà l'asfaltatura di oltre un chilometro di strada Sp 32 Diecimo-Pescaglia: i lavori saranno consegnati prima della metà di aprile e l'investimento previsto è di oltre 150mila euro.

Contatti

redazione@luccacitta.net
mob. 320.8428413
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK