Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Tornare a teatro in sicurezza si può: l’esempio virtuoso della Fondazione Versiliana

| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Dall’11 ottobre 2021 i cinema e i teatri hanno ripreso a respirare. A causa dei lunghi mesi di restrizioni e limitazioni per arginare i danni e la diffusione del Covid-19 che hanno colpito moltissimi settori, quello della cultura è stato uno dei più sofferenti. Il pubblico è però potuto ritornare in sala, prima occupando la metà dei posti disponibili, fino a giungere al tanto atteso ritorno a teatro al 100%.

Restano ancora valide le regole di prevenzione sull’obbligo di indossare la mascherina per tutta la durata dello spettacolo e di mostrare il Super Green Pass per accedere alle sale.

Una esemplare riappropriazione degli spazi culturali è dimostrata dal successo per il debutto della stagione invernale 2021-2022 della Fondazione Versiliana che si svolge ogni anno nel teatro comunale della Piccola Atene della Versilia, ovvero Pietrasanta, in provincia di Lucca.

L’amministrazione del Comune di Pietrasanta, in collaborazione con la Fondazione Versiliana, ha inaugurato la nuova stagione di prosa del teatro comunale lo scorso novembre, dimostrando quali sono le best practice da compiere per la vitale ripresa del teatro, dopo quasi due anni di chiusura imposta dalla pandemia.

Il pubblico era in trepidante attesa di riappropriarsi dei luoghi dello spettacolo e non si è fatto attendere: gli abbonamenti e i biglietti venduti hanno registrato subito il boom, con grande soddisfazione di Alfredo Benedetti, presidente della Fondazione Versiliana.

Ma se questo successo è stato possibile, lo si deve in larga scala alle misure di sicurezza adottate per garantire agli spettatori di frequentare il teatro senza correre rischi per la propria salute. Il merito, di questo ma ovviamente anche della scelta della programmazione teatrale, lo si attribuisce al grande e meticoloso lavoro di Massimo Martini che ne ha firmato la direzione artistica coadiuvato anche da Fondazione Toscana Spettacolo.

Il calendario degli spettacoli, infatti, è stato curato con molta attenzione nei confronti dei vari gusti del pubblico, stilando una rassegna teatrale che abbracciasse la commedia, comica e drammaturgica, e la prosa del teatro d’autore, impreziosita da opere famose e grandi interpreti come Maria Amelia Monti, Marina Massironi, Emilio Solfrizzi, Silvio Orlando, Simone Cristicchi, il duo comico Ale e Franz, Geppy Gleijeses, Marisa Laurito, Benedetto Casillo e Alessandro Riccio accompagnato dall’Orchestra della Toscana.

A rispondere con entusiasmo sono stati anche i giovani, attratti e coinvolti da campagne digitali mirate realizzate dall’accurato lavoro dell’agenzia pubblicitaria Tofani Dreams, agenzia fondata da Alberto Tofani e specializzata in entertainment marketing.

La sicurezza a teatro

Per garantire la sicurezza degli spettatori che si recano a teatro, il Presidente Benedetti ha provveduto ad acquistare un nuovo macchinario per la sanificazione delle poltroncine e degli ambienti, da utilizzare alla fine di ogni spettacolo, oltre all’intransigente applicazione delle misure di sicurezza previste dalle disposizioni di legge sull’emergenza da Covid-19.

Se la stagione teatrale invernale è da prendere come esempio di ripresa del settore culturale, fino a registrare il pienone per quasi tutti gli spettacoli della programmazione invernale ed estiva, lo si deve sia alle scelte artistiche che a quelle di marketing culturale portate avanti da Massimo Martini, che afferma: “Durante la chiusura dei Teatri, ho voluto mantenere una stagione teatrale, anche se in streaming, composta da alcuni spettacoli brillanti e da altri per bambini. Il fine era quello di mantenere l’“abitudine” al Teatro e credo di esserci riuscito visto anche l’aumento del numero di abbonamenti registrato per questa nuova stagione. Sono contento che il programma sia stato apprezzato dal pubblico e dalla stampa. Gli spettatori di Pietrasanta sono da sempre teatralmente molto preparati ed esigenti e questo è uno stimolo che mi spinge a cercare di fare sempre meglio.
Da anni mi occupo di marketing culturale e credo che, mai come in questi tempi così difficili per lo spettacolo dal vivo, sia diventato uno strumento fondamentale al fianco di tutti gli operatori culturali.
Fondazione Versiliana è molto presente sui social tutto l’anno e la sua web reputation cresce costantemente e di questo devo ringraziare personalmente il Presidente Alfredo Benedetti che appena insediato ha capito subito il potenziale dell’universo web e mi ha aiutato a svilupparne alcuni strumenti”.

Il teatro è anche stato rimodernato, ristrutturato, riqualificato e reso più confortevole dal lavoro voluto dall’Amministrazione Comunale guidata dal sindaco Alberto Stefano Giovannetti e quindi oggi Pietrasanta ha un teatro bellissimo dove sia la Fondazione Versiliana che altre realtà cittadine possono dare vita a una serie di spettacoli e attività degne della Piccola Atene, continuando ad attrarre spettatori da ben oltre i confini di Pietrasanta.

Ad essere orgoglioso del lavoro svolto da Martini è, ovviamente, il presidente Alfredo Benedetti, che dichiara: “La stagione di prosa è partita sotto tutti i migliori auspici. Abbiamo registrato il pieno di abbonamenti con oltre 250 tagliandi staccati e anche le vendite dei biglietti vanno a gonfie vele. È un risultato di cui sono molto orgoglioso e che condivido con il sindaco Alberto Stefano Giovannetti, con Fondazione Toscana Spettacolo con cui da anni collaboriamo proficuamente e, in particolare, con il nostro consulente artistico Massimo Martini, che ha messo a punto un cartellone molto apprezzato. Ma di questi ottimi risultati ringrazio soprattutto i nostri abbonati e gli spettatori che ci hanno nuovamente dato fiducia”.

Contatti

redazione@luccacitta.net
mob. 320.8428413
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK