“Festa della Montagna” tra antichi mestieri e prodotti tipici a Montefegatesi

| Categoria: Attualità
STAMPA

C’è chi impaglia le sedie, chi fa il bucato con la cenere, proprio come accadeva una volta; c'è la massaia che fila la lana con il fuso e la rocca e ci sono altre donne che trasportano sulla testa le grine con il fieno per le bestie. E poi i prodotti tipici locali, i canti tradizionali e tanti figuranti a ricordare i mestieri di un tempo. Tutto questo è “Passeggiando per la via Ducale”, la seconda edizione della “Festa della montagna”, in programma domenica 20 luglio a Pian dell'Albero a Montefegatesi (Bagni di Lucca).

La manifestazione, organizzata dall’associazione Tre Potenze in collaborazione con la Provincia di Lucca e i Comuni di Coreglia Antelminelli e Bagni di Lucca, è stata presentata questa mattina (16 luglio) a Palazzo Ducale dall’assessore provinciale alle politiche agricole Diego Santi insieme a Chiara Micchi e Marcella Landi, rispettivamente presidente e vicepresidente dell’Associazione Tre Potenze.

Come detto, la festa si svolgerà in località Pian d’Albero, lungo l’antica via Ducale che porta all’Orrido di Botri e poi al Passo al Giovo, lungo la strada provinciale 56. Obiettivo dell’iniziativa è far rivivere una zona della montagna lucchese molto ricca di tradizioni, meravigliosa e sorprendente per la sua bellezza paesaggistica e per la sua storia, visti i legami con Maria Luisa di Borbone e altre figure del passato.

«E' davvero importante l'impegno dell'associazione “Tre potenze” per la valorizzazione e la promozione di un territorio tanto bello e ricco di attrazioni quanto poco conosciuto come è quello di questa parte dell'Appennino – afferma Diego Santi. Un territorio anche molto fragile dal punto di vista idrogeologico che, l'inverno scorso, ha visto la strada provinciale della Valfegana interessata da una grossa frana che a lungo ha reso difficile raggiungere queste zone. Ma da alcune settimane la viabilità è stata ripristinata grazie a l'intervento della Provincia che ha compiuto lavori per circa 500mila euro».   

In occasione della Festa della montagna, lungo la via Ducale i figuranti daranno vita alla rappresentazione dal vivo degli antichi mestieri e a partire dalle ore 10 sarà allestito un mercato con i prodotti tipici, dal miele alle marmellate, fino ai formaggi e al neccio e l'esposizione dell'artigianato locale che proseguirà fino alle 18.00.
Si tratta di un mercato particolare…a ‘metri 0’ ossia con prodotti rigorosamente del posto. Durante la giornata saranno organizzate visite guidate ai maggiori siti di interesse storico naturalistico della zona, tra i quali l’Orrido di Botri, all’interno del quale l’associazione Tre Potenze ha realizzato un interessate e accurato percorso storico-didattico, nel quale è possibile fare un “salto nel tempo” visitando un’antica carbonaia.
Alle ore 12 è prevista la celebrazione della Santa Messa con la benedizione della montagna e dell’agricoltura. In serata, al Nido dell’Aquila, all’Orrido di Botri diventerà protagonista la birra che accompagnerà la cena degli avventori incentrata sui tortelli caserecci, il grigliato e la pizza.

Contatti

redazione@luccacitta.net
mob. 320.8428413
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK