Comics, "Rivoluzione" da record: staccati 240.000 biglietti

| Categoria: Attualità
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Si sono spenti i riflettori sull'edizione 2014 di Lucca Comics & Games.
Nel dicembre 2013 il direttore Genovese aveva promesso una rivoluzione che avrebbe portato radicali novità alla manifestazione. E così è stato.
Per quattro assolati giorni, la città è divenuta una cittadella magica che spaziava dalla Rivoluzione Francese al Giappone, dai videogame alle Lego, da Guerre Stellari a D&D.

Tutto è iniziato con il movimento innescato dall'Area Japan, divenuta ormai troppo grande per essere contenuta dall'ex Real Collegio. Così ha preso vita Japan Town, una città nella città, una sorta di Little Tokyo ricreata a San Francesco. Lì, gli amanti della cultura nipponica hanno potuto godere a pieno tutto ciò che ruota intorno al mondo del Sol Levante.
Rimasto vuoto il contenitore ex Real Collegio, si è creata l'opportunità per l'Area Junior di crescere ed espandersi, divenendo Family Palace ed occupando gli spazi lasciati dall'Area Japan.

Questo "spostamento" ha fatto da volano a quella che è stata una edizione che ha infranto ogni record. Via via a cascata, questa rivoluzione ha innescato in ogni altro settore la voglia di creare nuove attrazioni e nuovi eventi tra cui la Villa degli Assassini, il padiglione Star Wars etc etc...

Dopo gli 85.000 ingressi nei giorni feriali di giovedì 30 e venerdì 31 ottobre, il boom di sabato 1° novembre con 185.000 ingressi.
A coronare il successo della manifestazione i 240.000 ingressi totali per una stima in termini di presenze che sale a oltre 400.000 persone riversate in città nel lungo week end dedicato ‘ai comics’.

Certo, in alcuni casi non sono mancati disagi, ma riguardando indietro, anche se le emozioni e le sensazioni vissute sono ancora vivide e calde, restano impressi solo la grande affluenza e la vitialità della città in questi 4 magici giorni.

“Che Lucca quest’anno! - sottolinea il direttore di Lucca Comics & Games Renato Genovese - E non mi riferisco solo all’inarrestabile numero dei visitatori che anno dopo anno partecipano. Intendo sottolineare la nostra soddisfazione per l’altissimo gradimento manifestato dai visitatori per il programma che abbiamo messo insieme: ospiti prestigiosi, mostre fantastiche, incontri sempre di alto livello, un entertainment musicale, cinematografico e teatrale seguitissimo e ricco di soddisfazioni e – last but not least – la più completa mostra mercato di fumetti, giochi, videogiochi, letteratura, gadget, video, oltre ai libri illustrati e ai giochi per i più piccoli e per i giovanissimi. Vorrei ringraziarvi tutti e inviarvi decine e decine di migliaia di free hugs (abbracci)”.

“Per quattro giorni la placida e tranquilla Lucca
– commenta l'amministratore unico Francesco Caredio - si è trasformata infatti nel Paese delle Meraviglie, un magico coacervo di colori, suoni, divertimento, cultura, socializzazione, grazie anche al magnifico lavoro svolto dalle forze dell’ordine, dalla protezione civile, dai vigili del fuoco e da quanti hanno vegliato sullo svolgimento della manifestazione, cui va il mio ringraziamento non formale, con un particolare saluto al Questore dott.Cracovia che proprio ieri ha lasciato la nostra città. Da domani si comincerà a smontare i padiglioni: la festa è finita. Ma niente paura, da domani gli eterni ragazzi di Lucca Comics and Games saranno già al lavoro per preparare la prossima edizione”.

Ben lontani però dall'adagiarsi sugli allori, non c'è da stupirsi se già dai prossimi giorni i vari responsabili delle Aree tematiche, guidati da Caredio e Genovese, cominceranno già a pensare all'edizione 2015, pronti ad affrontare la sfida che rappresenta questa edizione rivoluzionaria per numeri di eventi e partecipazione.

Cala il sipario, i vari personaggi di fantasia si sono piano piano dileguati al calar del sole e le strade hanno iniziato a svuotarsi, lasciando però impressi quasi a fuoco, i momenti vissuti a Lucca in questi 4 giorni.




Il Resoconto della quarta Giornata:

AREA COMICS
Chef Rubio protagonista del fumetto “Food Fighters”

E’ stato presentato il prossimo fumetto di Diego Cajelli “Food Fighters” che vede come protagonista Chef Rubio, immerso nel mondo dello street food. Un’idea che parte dalla serie televisiva “Unti e bisunti” e che vuole riportare il cibo di strada tipico italiano come elemento culturale che, come ci tiene a sottolineare l’autore stesso, è diventato tanto importante da diventare il fulcro dell’EXPO 2015.

Fare della propria passione una professione è possibile
L’Associazione culturale Mammaiuto, un’associazione di volontari nata nel 2011 da un gruppo di fumettisti con l’intento di svincolarsi dalle grandi major italiane, ha tenuto un’interessante conferenza su come sia possibile diventare ‘ricchi’ con i fumetti divertendosi. Il procedimento è semplice, i lavori che risultano più coinvolgenti ed emozionanti vengono pubblicati sul sito internet e successivamente se per gli associati è abbastanza solido viene pubblicato su carta. L’intento è quello di allinearsi con i compensi base delle case editrici, senza dimenticare però che il fumetto dovrebbe nascere senza la bramosia che venga letto.

Crouwdfunding: può esistere una sinergia virtuosa con il fumetto?
Emanuele Tenderini e Linda Cavallini autori del progettoLumina, Giorgio Trinchero del collettivo Mammaiuto, Diego Malara, il fumettista Davide La Rosa e Christian Cornia del collettivo Dr. Ink, accompagnati da altri illustri colleghi, sono stati tra i protagonisti di un interessante dibattito sul rapporto esistente tra crowdfunding, fumetti ed editoria. Nato da necessità artistiche o impossibilità di trovare i giusti canali per presentare al pubblico le proprie opere, il crowdfunding si basa su finanziamenti liberi e indipendenti da parte di fan e appassionati che decidono di credere e sostenere progetti di autori e creativi. In questo modo, grazie alla diretta interazione con l’autore, il pubblico è parte integrale dell’opera e il rapporto che si instaura va al di là della semplice donazione. Il crowdfunding è sicuramente un ottimo punto di partenza e un’ottima rampa di lancio, sta poi all’autore saperlo sfruttare al meglio e continuare a far crescere il proprio progetto, forte del saldo rapporto instaurato con i lettori. Può esistere una sinergia virtuosa tra fumetto e crowdfunding? Sì, ed è ciò che già sta accadendo da diversi anni (come testimoniano i protagonisti dell’incontro). Il passo successivo? Una stretta interazione tra autoproduzione, crowdfunding e le personali competenze degli autori per creare una struttura solida e aperta a tutti, dal fumettista affermato al giovane autore alla ricerca del proprio spazio.

Uscite Planet Manga nel 2015
Panini ha annunciato le novità della prossima stagione editoriale alla presenza dell’autore nipponico Masasumi Kakizaki, il cui nuovo manga uscirà nel 2015 grazie a Planet Manga.
Annunciate tra le altre l’uscita di Magical Girl of the End, un manga con protagonista una ragazzina che uccide tutti in pieno stile splatter e Assassin’s Creed Black Flag, il manga dedicato a Edward Kenway, il protagonista del quarto capitolo di Assassin’s Creed.

Novità rivoluzionarie da Sergio Bonelli Editore
Dopo aver presentato la nuova stagione di Orfani, la Bonelli annuncia altre grandi novità legate ai personaggi della sua scuderia.
Quest’anno Dylan Dog è stato modernizzato e nel 2015 uscirà una nuova edizione disegnata da Gipi e Dell’Otto, a Lucca Comics & Games è stato possibile ammirare le nuove tavole in una mostra esclusiva che presentava la nuova interpretazione dei due artisti.
Tante sorprese anche per le storie di Tex Willer, rimanendo però sempre fedeli al personaggio creato da Gian Luigi Bonelli e Aurelio Galeppini. La maggiore novità introdotta da Paolo Serpieri sarà quella di ambientare le vicende del protagonista in un periodo storico diverso rispetto a quello a cui siamo abituai, vedremo infatti un Tex più giovane con capelli lunghi e camicia in pelle.
L’uscita del nuovo fumetto è prevista intorno a metà febbraio del 2015 e sarà possibile scoprire le nuove storie del giovane TexWiller.

GAMES
Numénera: l’ultima fatica di Monte Cook.
Vera e propria istituzione nel mondo dei giochi di ruolo, Monte Cook (autore della terza edizione di Dungeons & Dragons e fondatore della Malhavoc Press) presenta Numénera: inedito GDR ispirato in parte dalle esperienze vissute con D&D e in parte dal desiderio di creare qualcosa di diverso da tutto quanto noto. Accolto con entusiasmo dai fan e realizzato grazie a una campagna crowdfunding, Numénera trasporta il giocatore in un lontano futuro. Circondata dalle rovine di un mondo ormai dimenticato, la civiltà è a stretto contatto con potenti tecnologie del passato il cui funzionamento è attribuito alla magia. La sorte dei giocatori è, come sempre, nelle mani del game master che in questa nuova opera non ha a disposizione dadi o schermi dietro cui celarsi. Il master ha letteralmente il potere di effettuare intrusioni nelle azioni del giocatore, aumentando così libertà elongevità. Numénera sarà ben presto espanso con nuovi libri, bestiari ed espansioni. Grande successo anche per la prossima trasposizione videoludica (la campagna ha stabilito un nuovo record nella piattaforma couwdfunding utilizzata) che sarà presentata a fine 2015, inizio 2016.

PALCO
Inaugurata la Walk of Fame che come ha detto uno degli ideatori dell’iniziativa Paolo Sebastiani, decreta Lucca come “la Hollywood del fumetto”. Otto gli artisti che hanno impresso le mani nelle lastre di cemento che nel 2015 verranno posizionate nella “Via dei Comics” della città.
Ciruelo, Gipi, Leo Ortolani, Masakazu Katsura, Tiziano Sclavi, Robert Crumb, Gilbert Shelton e il papà di Lupo Alberto, Silver i primi autori prescelti a lasciare l’eterno calco in quella che diverrà un vero e proprio monumento della città.

4 i giorni dell’evento
5 le sezioni: Comics, Games, Junior, Music& Cosplay e Movie
26 le aree del centro storico coinvolte
900 i giornalisti e addetti ai media accreditati
Oltre 700 gli stand
500 gli eventi principali realizzati nella manifestazione
1.000 i bambini delle scuole che hanno partecipato alle attività Junior
1.000 gli aspiranti disegnatori che hanno potuto incontrare gli editori
1.500 gli iscritti alle sfilate del Cosplay
55.000 i metri quadrati occupati dalla manifestazione
100 mila le presenze registrate nella sola giornata di sabato 1 novembre
152.500  i “mi piace” su Facebook
Oltre 240.000 ingressi
Oltre 400.000 presenze

Contatti

redazione@luccacitta.net
mob. 320.8428413
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK