Con "Scarty" la raccolta differenziata è un gioco da ragazzi

| Categoria: Attualità
STAMPA

Giocando si impara.
Questo è il concetto alla base di un'iniziativa organizzata da due importanti realtà del territorio, Sistema Ambiente SpA ed il Comune di Lucca, usufruendo della preziosa collaborazione di Lucca Comics & Games e della collaborazione delle scuole primarie del territorio.

Saranno coinvolti gli alunni di 63 classi delle scuole dei sette istituti comprensivi, circa 1.200 alunni: l'obiettivo del progetto è quello di sensibilizzare i più piccoli attraverso aspetti ludici alla raccolta differenziata e al rispetto per l'ambiente. Verrà distribuita gratuitamente a tutti i bambini delle classi III e IV elementare, che hanno aderito al progetto, un'edizione personalizzata da Sistema Ambiente di "SCARTY", il gioco di carte ideato dalla società Com.Ing S.r.l. che ha un obiettivo ambizioso: insegnare le buone pratiche della raccolta differenziata attraverso il divertimento. La scelta dei più giovani come target di riferimento, non è casuale: sono loro, infatti, i portatori delle novità all'interno del nucleo familiare e sono in grado di dare un contributo fondamentale alla modifica di abitudini ormai consolidate. Un gioco di carte per insegnare ai più giovani che, coinvolgendosi in prima persona, attraverso azioni semplici, si può contribuire a rendere migliore l'ambiente che ci circonda, agendo nel presente e pensando al futuro.

"Lucca si sta caratterizzando per una spinta sempre più forte della raccolta differenziata - spiega Francesco Raspini assessore comunale all'Ambiente - e per  ottenere sempre migliori risultati è necessaria la collaborazione di tutti i cittadini. Nel 2015 lanceremo un'importante campagna di sensibilizzazione e abbiamo deciso, quindi, di scommettere sui cittadini di domani, i bambini, attraverso il gioco, per implementare il senso civico e coinvolgere attraverso loro, le famiglie in comportamenti virtuosi. A questa iniziativa parteciperanno circa 1.200 alunni delle scuole del territorio. Ne scaturirà un torneo per decretare quale sarà la casse più virtuosa: in premio per i vincitori, una gita".

"Sistema ambiente ha deciso di finanziare l'iniziativa - sottolinea Michele Martinelli, consigliere della società lucchese che gestisce i rifiuti - acquistando il gioco e regalandolo ai bambini delle scuole che hanno aderito all'iniziativa. Giocando i bimbi potranno insegnare alle loro famiglie a migliorare la qualità della raccolta differenziata. L'aspettativa è che il gioco diventi un fenomeno virale e che venga utilizzato anche in famiglie".

"Educare con il gioco - sottolinea Francesco Caredio amministratore unico di Lucca Comics & Games - si poteva fare solo nella nostra città, dove Lucca Comics & Games ha da quasi 20 anni ha scommesso sul valore educativo del gioco intelligente, ed è nostra intenzione insegnare questo lato virtuoso del divertimento ai bambini di Lucca".

"La città di Lucca è stata la prima a capire l'opportunità di comunicazione offerta da questo gioco
 - spiega Laura Capezzuoli e Marco Sori, autori e titolari di Comi.Ing srl la società che ha ideato il gioco - La semplicità del meccanismo delle carte, permette al bambino che ha il mazzo di coinvolgere altri bambini e anche agli adulti divendo così moltiplicatori di abitudine virtuose".

"I meccanismi appresi nel gioco siamo sicuri resteranno nei comportanti della vita quotidiana -
ribadisce Emanuele Vietina, vice direttore di Lucca Comics & Games - il regolamento prevede di accumulare punti anche attraverso le buone pratiche della raccolta differenziata".



Il progetto mira a creare un meccanismo di protagonismo attivo e partecipato dei ragazzi a scuola e con le proprie famiglie per diffondere la cultura delle buone pratiche e, in questo caso, il rispetto per l'ambiente e una corretta differenziazione dei rifiuti. Questo progetto educativo, presentato  in anteprima durante Lucca Comics & Games 2014, inizierà nell'anno in cui la raccolta differenziata sarà estesa a tutto il territorio comunale. SCARTY in sostanza è un gioco di carte educativo che mira a costruire una piattaforma di apprendimento per i comportamenti virtuosi nella gestione della raccolta differenziata domestica. Per incentivare al gioco, è stato previsto anche un concorso tra le classi alla fine del quale, la classe che più si sarà distinta nel gioco e avrà dimostrato di essere attiva nella raccolta differenziata, vincerà un'escursione guidata ad un impianto di riciclaggio.



L'attività si compone di alcuni momenti principali. Durante la prima sessione dal titolo "apprendi, differenzia, gioca!" i ludo-educatori, associati della LudoLega Lucchese, visiteranno le classi coinvolte per spiegare l'importanza di una corretta differenziazione dei rifiuti e come questa iniziativa permetterà di divertirsi e imparare le buone pratiche contemporaneamente. Inoltre gli insegnanti riceveranno tutte le informazioni su come segnare gli avanzamenti della propria classe e comunicarli proprio ai ludo-educatori. Il secondo momento chiamato "Torneoni Sistema Ambiente 2015, una sfida senza esclusione di SCARTY!" si svolgerà nei mesi di aprile e maggio. Al Foro Boario si susseguiranno 6 grandi tornei che coinvolgeranno le classi prime in classifica per ogni istituto, in tutto circa 100 tra alunni e alunne, per ogni singolo torneo, che saranno coordinati dai soci della LudoLega Lucchese. Le classi vincitrici dei 6 tornei si incontreranno alla finale vera e propria che si svolgerà a a novembre durante il festival Lucca Comics & Games e dalla quale emergerà il Campione di Sistema Ambiente 2015.



Nelle 7/8 settimane che separano i due momenti di gioco organizzato, sarà possibile giocare a SCARTY sia durante i momenti scolastici che a casa con la famiglia o amici, contribuendo a guadagnare punti per il campionato e quindi poter vincere la gita scolastica. Durante l'allenamento non importa vincere ma giocare. E saranno proprio le partite a questo semplice ma istruttivo gioco, a rendere automatiche anche la reale catalogazioni dei rifiuti negli appositi bidoncini. Quando gli alunni sono a scuola potranno giocare liberamente, ad esempio durante l'intervallo, comunicare all'insegnante la partita e quindi segnare sulla tabella fornita. Settimanalmente poi il responsabile di plesso dovrà aggiornare i ludo-educatori. L'attività a casa invece sarà duplice: oltre alla possibilità di guadagnare punti giocando, si guadagneranno punti anche differenziando i rifiuti. In entrambi i casi sarà necessaria una foto che certifichi le attività.

Il tutto sarà supportato da un sito dinamico che sarà il principale strumento di comunicazione tra famiglie, scuola e ludo-educatori e riporterà i principi di una corretta raccolta differenziata e del porta a porta, gli strumenti per i docenti delle scuole per gestire una partita o un piccolo torneo tra gli alunni, il calendario delle attività e la classifica in tempo reale. Secondo uno specifico regolamento infatti si accumuleranno "punti ambiente" e "punti ecologia" sia per il numero delle partite giocate a scuola o casa sia per la corretta differenziazione dei rifiuti.



Le scuole che aderiscono al progetto sono: "D.Alighieri", "G.Pascoli", "C.Lorenzini-Collodi", "E.De Amici", "Sorbano del Vescovo", "G.Giusti", "Don L.Milani", "San Donato", "F.Martini", "M.Civitali", "C.Lorenzini", "L.Fornaciari", "L.Fonatelli", "Mons. Pietro Guidi", "Nave", "Montuolo", "S.Macario in piano", "S.Maria a Colle", "E.Pistelli", le due scuole "C.Sardi" di Arsina e S.Alessio. Oltre 1100 nostri giovani cittadini che grazie ad un gioco di carte diventeranno testimonial e ambasciatori della raccolta differenziata e del porta a porta della nostra città.

Contatti

redazione@luccacitta.net
mob. 320.8428413
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK