Capannori, novità "a chilometri zero" nelle mense scolastiche

| Categoria: Comunicati Stampa
STAMPA

La vice sindaco di Capannori Lara Pizza ha illustrato nel dettaglio ai dirigenti scolastici e funzionari vicari degli istituti comprensivi del territorio la nuova organizzazione  del servizio delle mense scolastiche  che entrerà in funzione da gennaio 2015: un processo di preparazione e di distribuzione dei pasti più controllato ed efficiente, maggiore qualità del cibo con l’introduzione delle verdure fresche e attenzione ai prodotti di filiera corta, mantenimento delle cucine all’interno delle scuole dell’infanzia con la presenza della cuoca per almeno quattro ore al giorno.

Bambini e ragazzi, sono in totale 3.059 gli alunni delle scuole d’infanzia e primarie iscritti al servizio mensa, troveranno nei loro piatti verdura fresca di stagione, legumi toscani, pesce di allevamenti toscani e pesce azzurro. A merenda ci sarà la frutta secondo un progetto già avviato con la consulenza di una nutrizionista. Non saranno utilizzati prodotti con OGM glutammati, né olio di palma.

Alcune novità che assolutamente mantengono alta la qualità dei pasti riguardano le scuole dell’infanzia dove rimangono le cucine e le cuoche che saranno presenti all’interno delle scuole per almeno quattro ore al giorno, per mantenere un clima familiare al momento del pranzo. Le cuoche continueranno a cucinare i primi piatti, quindi pasta, risi e polenta  ed i contorni, quindi la parte più consistente del pasto, nelle cucine delle scuole, mentre solo i secondi piatti  saranno ‘veicolati’, quindi cotti al centro di cottura comunale e poi consegnati alle scuole, dove comunque ci sarà la rifinitura delle cotture e delle preparazioni. I cibi veicolati arriveranno a giusta cottura, grazie alla riqualificazione con nuove attrezzature improntata alla maggiore efficienza  del centro di cottura, che permetterà di velocizzare la preparazione e il confezionamento dei pasti e di diminuire il tempo che intercorre tra il confezionamento e il consumo del cibo.

“La nuova organizzazione del servizio delle mense scolastiche - sostiene il vice sindaco con deleghe alle politiche educative, Lara Pizza - migliorerà la qualità dei pasti e l’organizzazione complessiva del sistema della refezione scolastica. Siamo contenti che le famiglie abbiamo apprezzato il servizio mensa interno finora realizzato nelle scuole dell’infanzia e vogliamo rassicurarli che questo resterà un punto fermo nell’organizzazione del servizio di refezione scolastica a Capannori. A partire dalla prossima settimana incontreremo componenti scolastiche e rappresentanti dei genitori per spiegare dettagliatamente il funzionamento del nuovo sistema e dare tutte le informazioni necessarie. A gennaio, inoltre, daremo il via all’iniziativa “cucina aperta”  con la possibilità di visitare il riqualificato centro cottura”.

Il nuovo corso del sistema delle mense scolastiche a Capannori prevede diete speciali. Per la preparazione di questi menù particolari sarà realizzato uno spazio dedicato all’interno del centro di cottura. In programma anche strumenti dedicati per la comunicazione con famiglie ed insegnanti: la ditta che gestisce le mense metterà a disposizione un numero verde al quale sarà possibile rivolgersi per avere informazioni o segnalare eventuali problematiche ed uno ‘Sportello dietetico’ in grado di rispondere a domande sull’alimentazione. In programma anche controlli mirati che saranno realizzati utilizzando soggetti esterni.  La nuova organizzazione del servizio mensa è improntata a criteri ecologici, secondo la filosofia Rifiuti Zero del Comune, quindi con grande attenzione al conferimento dei rifiuti ed anche al risparmio energetico dei macchinari utilizzati. Saranno inoltre diminuiti e tutti alimentati a metano i mezzi che trasportano i pasti.

Contatti

redazione@luccacitta.net
mob. 320.8428413
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK