Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Eureka! Funziona!: a Lucca la finale nazionale del concorso

Venerdì 1 giugno al Teatro del Giglio

| Categoria: Eventi | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Arriveranno da tutta Italia i finalisti del concorso Federmeccanica per piccoli inventori, organizzato a Lucca dalle aziende del Progetto LU.ME. Appuntamento venerdì 1 giugno al Teatro del Giglio. Ci saranno anche Allegrolandia, Il mostro mangia pizza e Il trenino in ferrovia, vincitori della finale territoriale che si è tenuta lunedì 21 maggio a Palazzo Bernardini

Lucca è la sede della finale italiana del premio nazionale di Federmeccanica "Eureka! Funziona!", patrocinato dal MIUR. "L'impegno e la partecipazione che in questi anni abbiamo profuso nella promozione sul territorio di questo progetto – è il commento del presidente della sezione metalmeccanica di Confindustria Toscana Nord e referente di LU.ME.-Lucca Metalmeccanica, Massimo Bellandi – sono stati elementi fondamentali per candidare Lucca come sede della finale nazionale 2018. È quindi con grande soddisfazione che abbiamo accolto la decisione di Federmeccanica, e vogliamo di questo successo ringraziare i piccoli inventori e i loro insegnanti che con passione e dedizione hanno partecipato, quest'anno e i precedenti. Appuntamento quindi a venerdì 1 giugno, con i finalisti in arrivo da tutta Italia".

Sono oltre 500 gli ospiti previsti per questa importante mattinata: grazie al sostegno della banca del territorio, Banca del Monte di Lucca, e dell'agenzia per il lavoro "Umana" le aziende del progetto LU.ME. hanno scelto il Teatro del Giglio come sede della cerimonia. L'iniziativa ha anche il patrocinio del Comune di Lucca.

Tra i finalisti nazionali ci sono anche quelli territoriali: "Allegrolandia" ideato dalle bambine e dai bambini della scuola primaria di Capezzano Pianore (classi terze), "Il mostro mangia pizza" da quelli della "Mons. Pietro Guidi" di Antraccoli (classi quarte) e "Il trenino in ferrovia" dalla "Angela Doroni" di Gragnano (classi quinte). La giuria che li ha selezionati è composta dal professore di scienze Alfio Pelli, dalla ludologa, autrice e docente universitaria Romina Nesti e da Irene Picilli, docente e consulente per la comunicazione in rappresentanza delle aziende LU.ME.

Al progetto "LU.ME. Lucca Metalmeccanica" aderiscono 10 tra le più grandi aziende del comparto metalmeccanico (A.Celli Paper, A.Celli Nonwovens, Fabio Perini, Fapim, Fosber, Gambini, KME Italy, Rotork Fluid Systems, Sampi e Toscotec) con il supporto di Confindustria Toscana Nord; organizzano il premio sul territorio dal 2015, per stimolare la conoscenza e l'apprezzamento per la dimensione inventiva, analitica e la creatività, e da un anno lavorano alla realizzazione di questa giornata nazionale.

Il tema di quest'anno, sviluppato in collaborazione con l'Istituto Italiano di Tecnologia, è la meccanica. La sfida al giocattolo più originale è riservata alle classi terze, quarte e quinte delle scuole primarie e ha lo scopo di far costruire ai bambini, partendo da un kit di materiale uguale per tutti, un giocattolo "meccanico".

Per informazioni: www.luccametalmeccanica.it

Contatti

redazione@luccacitta.net
mob. 320.8428413
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK