AC Unity: Parigi riprodotta fedelmente per offrire un'atmosfera coinvolgente

| di Nicolò Giusti
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Il legame tra Ubisoft e Lucca Comics & Games è ormai consolidato. Dopo aver creato insieme nuovi modi per promuovere i videogiochi e la città (ricordiamo la rievocazione di Bunker Hill o il bunjee jumping), quest'anno è nata una nuova idea: la Villa degli Assassini. Una sorta di Villa Auditore, dove però è possibile incontrare tutti i più famosi Assassini incappucciati: da Altair ad Arno.
Ed è proprio quest'ultimo il protagonista di punta di quest'anno, poiché elemento centrale di AC Unity, ambientato durante la Rivoluzione Francese.

Per parlare di questo titolo, era presenta Nicolas Guerin, Level Design Director Ubisoft Montreal, ovvero colui che ha diretto la ricostruzione della Parigi dell'800 in cui è ambientata la prossima avventura.

"Il lavoro alle spalle di questo splendido risultato è frutto dell'impegno di oltre 300 persone - ha dichiarato - ed è grazie al loro lavoro se abbiamo potuto ricostruire così fedelmente Parigi".



Lo scopo però fondamentale per l'equipe di Ubisoft Montreal, non era esattamente quello di fare una fotocopia di Parigi. Quanto più creare un'idea, un feeling di una vera Parigi ottocentesca, viva e sull'orlo di una rivoluzione.
Per fare ciò, il centro storico della città è stato ricostruito in digitale 1:1 mentre le zone più periferiche hanno una ricostruzione pari a 1:3. "Tuttavia - ha aggiunto Guerin - l'intera mappa è più grande di quelle realizzate finora, messe insieme". Esatto: Parigi sarà più grande dell'area ricoperta dalle mappe digitali di Firenze, Venezia, i Caraibi, New York Boston etc etc... 

Ormai ai fan della saga non resta che contare i giorni che mancano all'uscita di Assassin's Creed Unity, ovvero il 13 novembre.

Nicolò Giusti

Contatti

redazione@luccacitta.net
mob. 320.8428413
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK